Data: 23/02/2021
Ora: 11:00 - 12:00

Aggiungi al tuo calendario

Tracce Digitali: tra netnografia e neuroscienze per comprendere meglio la rete e le persone

Argomenti trattati

Avete mai pensato a quante piccole tracce lasciamo ogni giorno in modo consapevole oppure involontario?

Azioni apparentemente insignificanti che rivelano delle emozioni che non siamo sempre in grado di raccontare in modo appropriato o che non vorremmo rendere palesi a uno sconosciuto.

Sono micro dati, così piccoli da essere indecifrabili per chi non ha un occhio allenato ma densissimi di informazioni per chi è del mestiere.

Dicono tanto di noi come persone e professionisti e possono rivelare il motivo dei nostri comportamenti, scelte di consumo, codici linguistici, tensioni culturali.

C'è una materia che si occupa di mappare questi small data in Rete: si chiama etnografia digitale o netnografia, disciplina collegata alla sociologia, la psicologia e le neuroscienze.

L'obiettivo? Capire meglio il nostro presente iperconnesso, migliorare le strategie di comunicazione dei brand e intercettare i segnali deboli del futuro all'orizzonte, perché di fatto i territori online non sono abitati da avatar, ma da persone in carne e ossa con necessità, paure, sogni.

Imparare a osservare questi segni significa capire meglio chi sta dall’altra parte dello schermo e come il mondo del web ci percepisce, quando surfiamo tra un sito e un social o conversiamo nelle piazze digitali.

Relatore

Davide Giansoldati, ETAss

Guarda il video

Non hai potuto partecipare live? Guarda il video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*