Data: 04/12/2019
Ora: 12:00 - 13:00

Aggiungi al tuo calendario

Il Fattore Umano

Come il Social Engineering sfrutta l'elemento umano per aggirare i sistemi tecnologici di sicurezza

Argomenti trattati

Come ogni bene prezioso i dati vanno protetti e tenuti al sicuro. L’incontro si propone di fornire spunti di riflessione per comprendere quali siano i fattori di rischio e lo scenario in cui si opera allo scopo di definire misure di sicurezza adeguate.

Il focus sarà dedicato al Fattore Umano per comprendere come ragionano gli “Attaccanti” quando inventano strategie per penetrare sistemi di sicurezza delle aziende.

Spesso il modo di pensare dell’essere umano crea involontariamente le basi per aprire falle in quei sistemi che altrimenti potrebbe essere sufficientemente sicuri. Avere personale consapevole e preparato permette di implementare misure di sicurezza più adeguate abbracciando così i principi disposti dal Regolamento Europeo 679/2016 (GDPR).

Durante l’incontro si approfondiranno i seguenti punti:

  • Dati statistici sulle cause di perdita dei dati: quanto i singoli fattori incidono a livello globale
  • Fattori di rischio: fattore umano – vulnerabilità del software -guasti hardware - disastri
  • Cosa è il Social Engineering: come i Black Hats sfruttano la psicologia dell’essere umano in combinazione alle vulnerabilità del sistema
  • Come educare l’utente attraverso la sensibilizzazione e la formazione
  • Adottare degli strumenti che da un lato semplificano la vita dell’utente e allo stesso tempo garantiscono un livello di sicurezza maggiore

Relatore

Ing. Simone Lazzaris: Laureato in Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano, ha incominciato il suo percorso professionale come Software Developer per poi arricchire la propria esperienza dedicandosi al Systems and Network engineering. Oggi è esperto e appassionato di cybersecurity e in Qcom ricopre il ruolo di Product Manager per i servizi relativi al Datacenter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*