Corso CISCO CCNA

CiscoCCNA

Il 26 aprile, in modalità online, inizia il Corso Cisco CCNA Certificazione Cisco Routing e Switching 

Il corso è rivolto a chi desidera diventare un professionista di Networking. Grazie al corso i discenti saranno in grado di progettare, implementare e gestire reti di media complessità e dimensione.

I professionisti con tali competenze sono tecnici di rete, Network Operations Center (NOC) per il personale di supporto tecnico, o tecnici help desk.

Durante il corso Corso Cisco CCNA Routing e Switching il discente viene accompagnato, attraverso un approccio assolutamente graduale, verso l’analisi degli elementi basilari che compongono una rete informatica, per poi procedere alla valutazione delle soluzioni più idonee al contesto operativo. Si parte quindi dall'individuazione e la verifica dei mezzi trasmissivi (cavi in rame, fibra ottica, sistemi di connessione in radiofrequenza), passando per la selezione dei protocolli applicativi e la configurazione ed ottimizzazione dei dispositivi d’instradamento (router e switch). Ad una corposa componente teorica si affianca un altrettanto consistente attività pratica, che consiste nel trasferire le nozioni apprese in casi di studio reali ,allo scopo di stimolare le capacità implementative degli allievi. E’ importante sottolineare come, nonostante la componente proprietaria del corso, orientata naturalmente all'uso di router e switch Cisco, le nozioni apprese possano essere agevolmente impiegate in contesti misti (multivendor), ovvero in cui i dispositivi di rete sono prodotti da aziende diverse.

Come si evince dalla qualifica associata alla certificazione, le attività di Routing e Switching rappresentano la componente fondamentale del piano di studio CCNA; i router presi in esame sono tipicamente quelli utilizzati in reti di medie dimensioni (router ISR 1911, 1811, 2811, 2911) e dotati di funzionalità integrate (da cui la definizione ISR, ovvero Integrated Services Routers) in grado di concentrare su un singolo device funzionalità che altrimenti sarebbero suddivise tra più dispositivi.

La configurazione degli instradatori prevede dunque la gestione delle connessioni su lunga distanza (Reti Geografiche o WAN) attraverso la selezione dei protocolli tipici di questi collegamenti (PPP, HDLC, Frame Relay, ATM, PPPoE) nonché l’applicazione delle procedure di routing Statiche o Dinamiche (Protocolli di Routing).

Una particolare attenzione viene inoltre riservata all'implementazione degli accessi Internet caratteristici delle reti moderne (NAT e PAT) e all’attuazione delle soluzioni di filtraggio del traffico(ACL o Liste di Accesso) al fine di garantire un adeguato livello di protezione e sicurezza della rete.

Naturalmente le nozioni apprese e sperimentate sui router ISR possono essere applicate con successo anche su macchine di fascia più alta. La configurazione degli switch Cisco, nell'ambito della certificazione CCNA R&S si concentra prevalentemente sui dispositivi della gamma Catalyst 2960 e 2950, ovvero su switch L2 non modulari, o parzialmente modulari (almeno limitatamente agli uplink) , ampiamente utilizzati in reti LAN (o Reti Locali) di dimensioni medie. Nell’ambito del corso CCNA gli allievi apprenderanno a configurare le LAN Virtuali (VLAN-Virtual Lan) sia in modalità distribuita che centralizzata (VTP), e a gestire la ridondanza dei collegamenti in maniera sicura (STP) al fine di limitare le problematiche ad essa associate (Bridging Loop).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*